Un progetto, un’idea, un sogno

É un progetto per mettersi in gioco, per affrontare temi scomodi, e promuovere tematiche delicate, è la sfida di vivere tutti questi aspetti nella quotidianità.  

É l’ idea che “siamo tutti nella stessa barca”, c’è chi sta sopra, sotto, fuori o dentro, ma ci siamo tutti e sta ad ognuno di noi remare e muovere questa barca.

É il sogno, l’ utopia di un mondo migliore, un mondo di Pace, di quella Pace snobbata, non considerata e scontata che ognuno di noi vive nel proprio mondo da occidentale.

 

Questo nasce da un’ esperienza di giovani studenti  Medio Oriente:

un’opportunità di  viaggio che ci ha portato a conoscere la realtà dei profughi in Giordania. 

Questa vicinanza ha fatto nasce in noi la responsabilità di raccontare il viaggio vissuto e le persone incontrate ed impegnarsi in progetti di sostegno alle comunità presenti. 

Da qui abbiamo deciso di impegnarci a sostenere progetti concreti di scolarizzazione per bambini rifugiati siriani ed iracheni. 

 

L’ idea è semplice:

in quanto giovani studenti abbiamo chiesto ai nostri coetanei un aiuto e proprio da loro nasce l’ idea di raccolta fondi.

Nella sola provincia di Vicenza vi sono quasi 40.000 studenti in 47 scuole superiori. 

Se noi riuscissimo ad incontrarne almeno la metà di questi, ovvero: 20.000, 

e di questa metà convincerne solamente un’ altra metà, quindi: 10.000

disposti a credere in questo progetto e a donare in un giorno a caso dell’ anno 2.00 €:

l’equivalente di una colazione, un cappuccino al bar prima di entrare in classe, un panino a merenda, 

saremmo in grado di sostenere la scuola a bambini, ragazzi, studenti della nostra  età o meno, 

in un percorso scolastico, che li aiuti a superare i traumi da guerra, ad uscire di casa, e di svilupparsi per un loro futuro migliore. 

  

Dai diversi incontri succeduti, gli stessi ragazzi incontrati, esprimevano la volontà di mettersi in gioco a loro volta. 

Così nasce un programma sistematico di opportunità di volontariato e scambio in Giordania grazie al supporto di Caritas Jordan.