NO RED CARPET – Mostra fotografica di Non Dalla Guerra allestita in occasione del 70° anniversario della Voce dei Berici.

About This Project

Palazzo delle opere Sociali, Vicenza, dal 2 al 16 Ottobre 2015

La mostra è aperta TUTTI i giorni della settimana e inoltre:

– Sabato 3 -> 15.00 – 19.00

– Domenica 4 -> 9.00 – 18.00

– Sabato 10 -> 15.00 – 19.00

– Domenica 11 -> 9.00 – 18.00

La mostra sarà composta da foto e testi sviluppati nell’esperienza fatta da 16 giovani ragazzi della provincia di Vicenza in medio oriente.

Il progetto Non Dalla Guerra nasce al rientro dalla Giordania nell’estate del 2014 grazie a due giovani ragazzi, Giovanni e Tommaso, che non potevano rimanere indifferenti dopo le ingiustizie di cui erano diventati testimoni. Questo progetto si è ingrandito e questa estate i due giovani hanno dato la possibilità ad altri ragazzi di ascoltare le storie delle vite di famiglie di profughi siriani e iracheni presenti ad Amman, Al Mafraq e Madaba (Giordania).

La mostra avrà il nome di “No Red Carpet”, in contrapposizione al famoso tappeto rosso presente al Festival del Cinema di Venezia, che si svolge ogni anno ad inizio settembre, e che mette in vetrina star e attori famosi facendoci venire voglia di essere come loro.

Non è un attacco, ma è un invito a vedere oltre, a pensare anche al mondo che non viene messo in luce dai media, a riflettere su tematiche non piacevoli e spesso scomode alle politiche economiche mondiali. Viene fatta questa mostra per portare nel nostro piccolo, nella nostra città, qualcosa di grande, di mondiale e che dovrebbe riguardare chiunque. Chi ne è indifferente è in qualche modo complice.

Il tema centrale della mostra sarà quindi la fuga dalla guerra, una realtà cruda che siriani ed iracheni hanno ingiustamente conosciuto, e la “vita” a cui ora sono incatenati.

Il percorso verrà indicato con un filo rosso che collegherà foto e racconti del viaggio, dell’esperienza e della volontà nel non stare a guardare di questo gruppo di giovani.

Il loro obiettivo è quello di informare e far conoscere il più possibile le storie dei profughi siriani e iracheni e le ingiustizie che subiscono.

La mostra è aperta a tutti dal 2 al 16 ottobre e saranno presenti i ragazzi che hanno vissuto questa esperienza.

Category
Eventi